CT Elettronica - Barberino val d'Elsa (FI)
Simply Market - Abbadia San Salvatore (SI)
Login Security - Sinalunga (SI)
Home Page Informazioni sul Comprensorio Informazioni su Piste Impianti e Prezzi Skipass Informazioni sullo Sci di Fondo Informazioni sullo Snow Board Informazioni sulle Escursioni con Ciaspole Informazioni sulla Ricettività
 
 
  Previsioni e dati Meteo:  
     
Previsioni LAMMA TOSCANA
Previsioni Toscana

 
  Consorzio Amiata In...sieme:  
   
Soci Consorziati:

Albergo "Generale Cantore"
Albergo "La Capannina"
Albergo "Sella"
Ristoro "Bar La Vetta"
Rifugio "La Tana di Montagna"
Associazione "A.S.S.M.A"
Società Amiata Impianti Senese


 

 

  Decalogo dello Sciatore e Leggi di interesse...  
     

 
 
Allegato 2 del D.M. 20 Dicembre 2005 - Ministero Infrastrutture e Trasporti - collegato alla 363/2003
 
 
 
IL DECALOGO DELLO SCIATORE

Regole di carattere comportamentale, previste dalla legge 24 dicembre 2003, n. 363, che dovranno essere rispettate dagli utenti delle piste da sci anche al fine di evitare conseguenze di natura civile e penale.

 
1. Rispetto per gli altri.
Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo altre persone o provocare danni.

2. Padronanza della velocita' e del comportamento.
Ogni sciatore deve tenere una velocita' e un comportamento adeguati alla propria capacita' nonche' alle condizioni generali della pista, della libera visuale, del tempo e all'intensita' del traffico.

3. Scelta della direzione.
Lo sciatore a monte che ha la possibilita' di scegliere il percorso deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.

4. Sorpasso.
Il sorpasso puo' essere effettuato (con sufficiente spazio e visibilita), tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre ad una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato.

5. Immissione ed incrocio.
Lo sciatore che si immette su una pista o che riparte dopo una sosta, deve assicurarsi di poterlo fare senza pericolo per se' o per gli altri; negli incroci deve dare la precedenza a chi proviene da destra o secondo indicazioni.

6. Sosta.
Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di necessita', nei passaggi obbligati o senza visibilita'. La sosta deve avvenire ai bordi della pista. In caso di caduta lo sciatore deve sgomberare la pista al piu' presto possibile.

7. Salita.
In caso di urgente necessita' lo sciatore che risale la pista, o la discende a piedi, deve procedere soltanto ai bordi della stessa.

8. Rispetto della segnaletica.
Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica prevista per le piste da sci ed in particolare l'obbligo del casco per i minori di 14 anni.

9. Soccorso.
Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.

10. Identificazione.
Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne e' testimone e' tenuto a dare le proprie generalita'.
 
 
Soggetti competenti per il controllo
(estratto dall'articolo 21 della Legge 363/2003)


Art. 21.
(Soggetti competenti per il controllo)
1. Ferma restando la normativa già in vigore in materia nelle regioni, la Polizia di Stato, il Corpo Forestale dello Stato, l’Arma dei carabinieri e il Corpo della guardia di finanza, nonchè i corpi di polizia locali, nello svolgimento del servizio di vigilanza e soccorso nelle località sciistiche, provvedono al controllo dell’osservanza delle disposizioni di cui alla presente legge e a irrogare le relative sanzioni nei confronti dei soggetti inadempienti.
 
 
IL TESTO DI LEGGE COMPLETO

 
 

Consorzio Amiata In...Sieme - amiataneve.it - il portale ufficiale dell'Amiata invernale
info@amiataneve.it